Come usare efficacemente gli hashtag

Gli utenti dei social media e i professionisti del marketing hanno familiarità con gli hashtag. Le persone usano il segno cancelletto prima della frase per seguire l'argomento di interesse o per rendere le loro pubblicazioni visibili a un determinato gruppo target. I content marketer comprendono le caratteristiche degli hashtag, quindi sono spesso inclusi nei messaggi. Tuttavia, non meno spesso non porta risultati visibili.

Questo articolo ti spiegherà come utilizzare gli hashtag in modo corretto e quali attività possono essere risolte con il loro aiuto.

Cosa sono gli hashtag e dove vengono utilizzati

Un hashtag è una parola chiave o una frase contrassegnata da un cancelletto. Ecco alcuni esempi di hashtag: #Mosca, #KlitschkoPovetkin, #love, #cool, ecc. Con l'aiuto degli hashtag, gli utenti dei social network raggruppano messaggi tematici e creano canali di informazione. Contrassegnando un messaggio di hashtag, l'autore lo include nel canale appropriato.

La maggior parte dei popolari social network, tra cui Facebook, Vkontakte, Twitter, Google+, YouTube e altri, supportano le funzioni degli hashtag. Le parole chiave sostituite vengono pubblicate in collegamenti ipertestuali selezionabili dopo la pubblicazione del messaggio. Cliccando sul link, l'utente riceve un nastro di messaggi contrassegnati con l'hashtag corrispondente.

Come usare gli hashtag

Come notato sopra, la maggior parte dei content marketer comprende il potere degli hashtag. In altre parole, sanno perché usare questa funzionalità dei social network. Gli hashtag aumentano la copertura del pubblico, aumentano la consapevolezza del marchio, aiutano ad attirare i clienti verso un evento o una tendenza. Un'altra cosa non è che tutti i marketer sanno come usare gli hashtag nella pratica. I consigli seguenti ti aiuteranno a colmare questa lacuna di conoscenze.

Come scegliere gli hashtag

Scegliere le parole chiave giuste è la metà del successo quando si usano gli hashtag. Immagina la seguente situazione. Stai postando un articolo di ottimizzazione dei motori di ricerca su Facebook. Per essere notato dagli utenti interessati al search marketing, aggiungi il tag #SEO. In questo caso, i tuoi contenuti rimarranno quasi inosservati, dal momento che il pubblico di Facebook di lingua inglese utilizza questo hashtag.

Per far sì che la tua pubblicazione venga notata da utenti di lingua russa, usa il non proprio corretto, ma chiaro a tutti gli hashtag # SEO.

A proposito, non confonderlo con #CEO (Chief Executive Officer). In questo caso, la tua nota non è sicuramente approvata.

Quando scegli gli hashtag, mettiti al posto del tuo pubblico di destinazione. Pensa alle parole chiave che i tuoi potenziali clienti utilizzano per trovare. La tua pubblicazione deve corrispondere alle aspettative degli utenti.

Evitare di usare frasi chiave troppo generali. L'esempio più semplice è l'hashtag # marketing e # SEO. Se il tuo pubblico di riferimento è il search marketer, è sufficiente utilizzare la parola chiave specifica "SEO". E se il tuo messaggio deve essere visto dagli utenti interessati al marketing in senso lato, usa il tag appropriato.

Assicurati di controllare gli hashtag selezionati. Ad esempio, se la tua azienda vende polvere, non correre a usare l'hashtag # DDT. È popolare tra i fan dello stesso gruppo musicale, per il quale la tua pubblicazione non è interessante.

Per verificare una parola chiave, usa la funzione di ricerca dell'hashtag, che è supportata dai popolari social network. Ad esempio, per verificare se l'hashtag #Mirage è adatto per pubblicare su Google+ sull'aereo Mirage francese, utilizza il modulo di ricerca nella parte superiore della pagina.

Quanti hashtag usare

Nei social network incentrati sui contenuti visivi, è consuetudine contrassegnare i messaggi con un numero elevato di tag. Con ogni nuova etichetta, aumenta il numero di visualizzazioni della pubblicazione.

Tuttavia, nelle reti focalizzate su contenuti misti, questo approccio non funziona. Gli utenti percepiscono i messaggi con un gran numero di hashtag come spam. Inoltre, un numero elevato di collegamenti ipertestuali in una nota ne riduce la leggibilità e l'impatto visivo.

Quando pubblichi contenuti su Facebook, Google+, Twitter, non utilizzare più di uno o due tag. Inoltre, almeno la metà delle pubblicazioni non deve contenere collegamenti ipertestuali. Gli hashtag distolgono gli utenti dal contenuto delle note, quindi non includerli in ogni messaggio.

Come aumentare la copertura del pubblico con gli hashtag

L'uso degli hashtag per aumentare la copertura è simile all'utilizzo di parole chiave nella ricerca naturale e nella pubblicità contestuale. Ad esempio, se vendi mobili per cucina, usi la frase "mobili da cucina" nelle campagne PPC. E per aumentare la copertura a spese degli utenti che utilizzano richieste specifiche, includi nella campagna, ad esempio, la frase di destinazione "mobili per elettrodomestici".

Tuttavia, le campagne PPC e la ricerca naturale presentano differenze significative rispetto all'utilizzo degli hashtag. Utilizzando le chiavi a coda lunga, riduci il costo degli annunci contestuali e aumenta la copertura. Ma come parole chiave a bassa frequenza hashtag non sono adatti. Per gli utenti di notare i tuoi contenuti, i tag dovrebbero essere popolari. Nota di nuovo, è necessario utilizzare i tag più popolari per aumentare la copertura del pubblico.

Gli hashtag popolari sono spesso troppo generici. Per questo motivo, il numero di visualizzazioni dei tuoi contenuti rimane basso, nonostante l'aumento della copertura. Questo problema può essere risolto combinando i segni. Includi due tag in un solo post. Uno di questi dovrebbe essere comune e popolare e il secondo più specifico. Ad esempio, è possibile includere nella pubblicazione un tag generale # internet marketing e un negozio di # marchio più specifico.

Come organizzare le pubblicazioni usando gli hashtag

Se vendi più prodotti, probabilmente provi a parlare di ognuno di essi nelle tue pubblicazioni. Il problema è che la maggior parte dei tuoi clienti esistenti e potenziali sono interessati solo a note sul prodotto che stanno utilizzando o che intendono utilizzare.

Ad esempio, una certa Big Bank vende ai clienti mutui e prestiti al consumo, depositi e servizi di gestione della liquidità. I marketer possono utilizzare due hashtag nelle pubblicazioni. Innanzitutto, il contenuto può essere contrassegnato con il tag del marchio #bigbank. In secondo luogo, le pubblicazioni possono essere sistematizzate con l'aiuto di specifici tag # mortgage, # consumer credit e # РКО.

Si noti che in questo caso, le parole chiave generiche piuttosto popolari vengono utilizzate come hashtag di systematizing specifici. Pertanto, non solo aiutano a semplificare i post, ma aumentano anche la copertura.

Come dimostrare la creatività con gli hashtag

Nella maggior parte dei casi, i marchi utilizzano hashtag per aumentare la visibilità del loro contenuto. Tuttavia, a volte i tag dimostrano la creatività dei dipendenti dell'azienda e iniziano nuove tendenze. Ad esempio, il famoso canale televisivo TNT ha utilizzato l'hashtag # per sentire il tuo anno per attirare l'attenzione sull'aria del nuovo anno.

Va notato che non esistono ricette universali per l'utilizzo di tag per dimostrare la creatività e creare nuove tendenze. In questo caso, il tuo compito è mostrare che i dipendenti dell'azienda pensano e agiscono in modo fuori dagli schemi. Se sei fortunato e il nuovo hashtag diventa popolare, funzionerà a lungo per la tua immagine.

Ciò che rende gli hashtag uno strumento SMM efficace

Gli hashtag possono aumentare la visibilità dei tuoi contenuti e ampliare il tuo pubblico aziendale. Inoltre, i tag possono infastidire gli utenti dei social network e costringerli a disiscriversi dalla pagina del brand. Innanzitutto, l'efficacia dell'utilizzo dei tag dipende dalla capacità del marketer di scegliere le parole chiave giuste. Lo specialista deve trovare una via di mezzo tra la popolarità e la specificità degli hashtag.

Inoltre, l'efficacia dell'uso dei tag dipende dall'abilità dello specialista di dispensare parole chiave. Usando un massimo di uno o due tag in una pubblicazione, si risolvono i problemi di marketing e non si rischia di ottenere "spam". Utilizzando gli hashtag creativi, puoi iniziare una nuova tendenza e attirare ulteriore attenzione sul tuo marchio.

Che tipo di hashtag usi per ottenere informazioni commerciali e aumentare la visibilità dei contenuti?

Guarda il video: Marketing per psicologi: come usare gli hashtag su instagram (Aprile 2020).

Loading...

Lascia Il Tuo Commento