Perché i social network danneggiano il business e come evitare l'impatto negativo della SMM

Alcuni anni fa, il social media marketing è diventato mainstream. Tutti hanno assunto SMM: da giganti transnazionali con budget pubblicitari a sette cifre a piccole imprese che finanziano i costi di marketing in modalità manuale e non effettuano il budget.

La mania per SMM è semplicemente spiegata. I marchi vogliono che le informazioni siano presenti dove i loro clienti ricevono informazioni. Il problema è che nelle mani inette di SMM lavora contro il marchio. Perché i social network danneggiano il business e come proteggerlo? Leggi di seguito.

Perché i social network danneggiano il business

L'uomo moderno è troppo portato via dai social media. Tanto che l'influenza dei siti di rete su una persona doveva essere studiata dagli psichiatri.

Gli specialisti dell'Università della California durante lo studio hanno scoperto che l'uso eccessivo dei social network porta a una serie di disturbi mentali, tra cui disturbi da deficit di attenzione e iperattività, depressione, ipocondria, nevrosi ossessiva, voyeurismo, disturbo narcisistico di personalità. Il voyeurismo e la depressione con l'ipocondria in pratica non sono legati alla promozione del business su Internet, quindi lascia che gli psichiatri risolvano questi problemi. Ma il narcisismo vale più dettagli.

Il narcisismo è un tratto caratteriale determinato dall'eccessivo narcisismo. Disturbo narcisistico di personalità - psicopatia, in conseguenza del quale una persona sviluppa un senso di superiorità rispetto ad altre persone.

Il narcisismo nei social network si manifesta nel seguito. Una persona usa il suo account Facebook, Vkontakte o Google+ per mostrare ai suoi amici un riflesso virtuale significativamente migliorato della sua personalità. Ad esempio, pubblica solo le sue fotografie di maggior successo scattate durante una vacanza in Gelendzhik o Hurghada. Ma per qualche motivo, non ho fretta di pubblicare le foto del suo posto di lavoro. Sarai sorpreso di quanto sia ricca e brillante la vita dei tuoi amici se visualizzi i loro album di foto sui social network. Sembra che trascorrano la maggior parte del loro tempo a fare escursioni sui monti Altai, crociere in mare e viaggi nelle capitali europee, mentre tu vai a lavoro tutti i giorni.

Il narcisismo degli utenti dei social network potrebbe essere lasciato agli psichiatri se non fosse per una cosa. Gli affari sono anche inclini al narcisismo e al narcisismo. I marchi spesso cercano di migliorare artificialmente la propria riflessione virtuale. E questo porta direttamente a conseguenze negative per le aziende. Alcuni di loro sono elencati di seguito:

  • I reclami e le domande degli utenti sui social network rimangono senza risposta. I clienti considerano spesso Facebook o Google+ come il posto migliore per chiedere a un rappresentante dell'azienda una domanda e ottenere rapidamente una risposta. Un marchio narcisistico considera i social network come uno degli strumenti di marketing. L'azienda non osserva sempre i commenti degli utenti e risponde ai messaggi privati ​​degli utenti una volta alla settimana, quando l'smm è di buon umore.
  • Le informazioni aziendali sono mescolate con personali. Certo, i tuoi consumatori vogliono comunicare non con la società senza volto X, ma con il manager dell'assistenza clienti Ivanov e il regista Petrov. Ma i tuoi clienti non sono assolutamente interessati a ciò che ritiene il direttore delle opinioni religiose Ivanov ea quale forza politica il direttore Petrov sostiene. Inoltre, le informazioni rilevanti potrebbero privarti di parte del pubblico.
  • Il marchio sta diventando troppo fastidioso. Anche se pubblichi il miglior prodotto al mondo, non dovresti ricordare costantemente agli abbonati. Gli utenti dei social network non amano quando i loro feed di notizie si trasformano in un teatro a un attore.
  • L'azienda gonfia artificialmente il numero di abbonati e insegue i like. Gli affari affrontano questa situazione molto spesso. Il numero di abbonati è pari a decine di migliaia, ogni post riceve i like, uno specialista SMM cammina in ufficio con un volto soddisfatto. In effetti, risulta che metà degli abbonati sono account falsi, l'attività di cui non funzionerà quando smm utente cancella accidentalmente la tabella con le password.
  • Ignorare le direzioni di marketing davvero efficaci. Essendo troppo portato via con SMM, le aziende spesso dimenticano altri metodi di promozione aziendale. Infatti, perché creare una recensione per un blog aziendale o scrivere un post ospite in una pubblicazione di settore, se è possibile segnalare aggiornamenti sul pubblico Vkontakte. Dopotutto, tutti quelli che hanno sottoscritto gli aggiornamenti si affretteranno immediatamente a compilare le domande.

La propensione dei marchi al narcisismo è la prima ragione dell'impatto negativo dei social network sul business. Il primo, ma non l'unico.

I social network non vendono

Secondo IBM, il cyber-lunedi del 2013 è stato caratterizzato da una crescita quasi triplicata delle vendite online generate dall'attività del marchio nei social network. Ma gli esperti nel campo della SMM non dovrebbero rallegrarsi troppo. Nel 2012 i social media hanno generato lo 0,34% delle vendite online. Nel 2013, questa cifra è salita all'1%.

SMM era praticamente inutile in termini di generazione di traffico. Ad esempio, le transizioni da Facebook a siti Web di negozi online nell'anno in corso hanno rappresentato solo lo 0,68% del numero totale di visite. E la quota di traffico di riferimento da Twitter è quasi zero.

In tutta onestà va notato che non tutti i marchi vedono i social network come un generatore di vendite immediate. I social media vendono beni economici, inclusi vestiti, souvenir, fatti a mano e intrattenimento. Le compagnie di viaggio, i saloni di bellezza, ecc. Possono pensare alle vendite nei social network. Ma i produttori di strutture metalliche, gommisti, venditori di servizi finanziari e altri prodotti in prosa dovrebbero utilizzare altri canali di distribuzione. Investendo nelle vendite attraverso i social network, stanno sprecando denaro.

I volumi di spam sociale sono in crescita.

Solo nella prima metà del 2013, lo spam sui social network è aumentato del 355%. Gli spammer considerano Facebook, Vkontakte e altre piattaforme di rete in alternativa ai servizi di posta elettronica, i cui filtri antispam sono diventati molto efficaci. Allo stesso tempo, i social network forniscono agli spammer un ambiente di lavoro migliore rispetto alla posta elettronica.

Ad esempio, per avere una base di abbonati interessati alla marca di abbigliamento alla moda Y, è spesso sufficiente aderire al gruppo di questo marchio su Facebook. Successivamente, lo spammer può scrivere annunci pubblicitari per i membri del gruppo quasi deselezionati. E molti iniziatori di messaggi pubblicitari non si preoccupano nemmeno di scegliere il pubblico di destinazione inviando messaggi a tutti. Se per l'e-mailing hai bisogno degli indirizzi di questi "all in a row", allora su un social network è sufficiente trovare un profilo utente.

Grandi quantità di spam rendono i tuoi contenuti meno visibili e gli investimenti SMM meno efficaci. Inoltre, lo spam nei social network influisce negativamente sull'immagine della tua azienda. Ad esempio, molti utenti si cancellano dal pubblico quando si rendono conto che lo spam è indirizzato ai suoi partecipanti.

I social network spaventano i potenziali clienti del tuo marchio

Se stai creando un'attività di vendita al dettaglio nel segmento B2C, i tuoi clienti saranno combinati in due grandi gruppi. Il primo include persone a cui piacciono il tuo prodotto e il tuo marchio. Rappresentanti del secondo che non ti piacciono, ma restano comunque i tuoi clienti per un motivo o per l'altro. Ovviamente, i rappresentanti di ciascun gruppo possono essere divisi in diversi sottogruppi, ma ciò non cambia l'essenza. Se lavori nella vendita al dettaglio, hai clienti soddisfatti e insoddisfatti. E non importa quale sia il numero di questi gruppi. Credetemi, i clienti insoddisfatti parlano sempre dieci volte più forti di quelli soddisfatti.

Presta attenzione ai luoghi nel "Voto del pubblico", compilato sulla base del feedback dei clienti sulla qualità del servizio, le più grandi banche russe:

Coloro che sono fortunati sono guidati da questo - questo detto può almeno in parte spiegare le posizioni basse delle maggiori banche del Paese nel Rating del Popolo. Cosa significa questo nel contesto SMM?

Come affermato sopra, se si sta costruendo un'attività di vendita al dettaglio, ci saranno sempre clienti insoddisfatti. E sicuramente verranno al tuo pubblico su Facebook e ti diranno come stai lavorando in modo scorretto e cosa diavolo stai facendo qui. I gestori clienti possono scrivere quanto vogliono che il problema sia portato a lavoro e il problema verrà risolto entro 10 minuti. Giustificare è sempre uno svantaggio. A proposito, nota, quando il problema è veramente risolto, il cliente insoddisfatto non ti ringrazierà nemmeno.

Ora immagina un potenziale cliente che decide se acquistare un prodotto da te. Avendo aderito al tuo gruppo in un social network, vedrà che tu ruoti le scale, i clienti sono scortesi e in generale non è chiaro cosa stai facendo. Il potenziale cliente si svilupperà e andrà a concorrenti che lavorano nel vecchio modo e non conoscono SMM. Anche loro distorcono la bilancia, ma il cliente non ne sa nulla, dal momento che il concorrente non ha un Facebook pubblico.

Come evitare l'impatto negativo della SMM per le imprese: 4 suggerimenti

Per la maggior parte delle marche, un rifiuto completo di SMM è impraticabile. Il pubblico aziendale ha bisogno di informazioni e i social network sono un canale conveniente per la sua distribuzione. Le seguenti linee guida ti aiuteranno a ridurre gli effetti collaterali del social media marketing senza abbandonare questo strumento:

  1. Non permettere la trasformazione dei siti sociali in uno strumento di narcisismo. Per mantenere il tuo marchio dal narcisismo, non scrivere di te, ma degli utenti. Trasforma il pubblico della società in una risorsa in cui i clienti possono trovare informazioni utili o discutere le loro domande con altri partecipanti.
  2. Identifica gli attuali obiettivi SMM. Se hai bisogno di una risposta immediata, usa la pubblicità contestuale. E i social network ti aiuteranno a creare un rumore di fondo positivo, ad aumentare la consapevolezza del marchio, aumentare la copertura del pubblico e gestire il suo coinvolgimento. Nonostante l'apparente astrattezza di queste categorie, esistono metriche specifiche che consentono di misurare l'efficacia delle campagne SMM.
  3. Proteggi gli utenti dallo spam ed evita la pubblicazione di contenuti troppo elevati. Seleziona il numero ottimale di post e pubblicali durante la giornata lavorativa. Tieni traccia dell'attività dei membri della comunità, moderati commenti manualmente. Questo ti aiuterà a identificare gli spammer ed escluderli dal gruppo.
  4. Trova la forma ottimale di interazione con il pubblico. I reclami dei clienti non dovrebbero cadere negli abbonati ai feed di notizie. Pertanto, utilizzare i messaggi pre-moderati nella pagina principale del gruppo. Allo stesso tempo, fornire agli utenti insoddisfatti l'opportunità di parlare. Creare un argomento speciale per questo o lasciare nel gruppo un link al modulo di feedback del sito web aziendale.

Gli antichi romani dicevano che la potente medicina nelle mani di un medico inesperto era come una spada nelle mani di un pazzo. Tuttavia, un medico esperto usa potenti rimedi per curare gravi disturbi. Quale sarà la SMM per la tua azienda: un veleno inutile, nocivo o una medicina curativa inutile? La scelta è tua.

Loading...

Lascia Il Tuo Commento